Investire in Repubblica Dominicana, informazioni economiche e servizi legali, fiscali e contabili rivolte alle imprese

Cosa fare se si arriva in barca in Repubblica Dominicana

Qualche informazione su cosa fare se si arriva in barca in Repubblica Dominicana

Porti turistici meravigliosi

Pensiamo sia utile dare alcune informazioni su cosa fare se si arriva in barca in Repubblica Dominicana. Anche perché il paese ha molti bellissimi porti turistici in cui è bello attraccare per godersi al meglio questa terra bellissima. Tra i porti migliori ricordiamo, solo come esempio, Playa El Portillo a Las Terranas, Amber Cove a Puerto Plata, Marina Cap Cana a Punta Cana, Marina Puerto Bahia a Santa Barbara de Samana. Ma cosa fare se si arriva in Repubblica Dominicana in barca è utile saperlo perché, vista l’enorme importanza del turismo per il paese, sono tantissimi gli investimenti che sono stati fatti proprio per rendere sempre più facile l’attracco a barche e natanti. Ci sono porti in ogni dove, attraverso i quali è possibile arrivare in barca nelle Repubblica Dominicana praticamente da ogni latitudine. Noi vi abbiamo citato alcuni di quelli che sono considerati tra i migliori ma la lista sarebbe davvero lunga, comprendendo porti come Luperon Marina Yacht Club a San Felipe de Puerto Plata, Marina Cumayasa, Ocean World Marina e tanti altri. Ognuno di loro ha caratteristiche, di dimensione, adatto per i più diversi tipi di barche.

Qualche utile informazione

Ma, di qualunque dimensione sia la vostra barca, ci sono regole che valgono sempre. Ecco dunque qualche informazione fondamentale per sapere cosa fare se si arriva in barca nella Repubblica Dominicana. Prima di tutto, quando arrivano in porto, le barche devono essere in grado di fornire alle autorità tutto ciò che serve per il controllo e l’ispezione. Prima di tutto:

  • Registro della barca
  • Documentazione rilasciata dal porto di partenza
  • Elenco dei passeggeri e i dati dei loro passaporti
  • Documenti in regola relativamente alla tassa di $ 60 per l’immigrazione
  • Ciascun passeggero deve munirsi di una sorta di “carta turistica” del costo di $ 10

Queste tasse devono essere pagate in dollari USA e presso le autorità portuali del porto di attracco. Ricordate che, per evitare problemi e inutili lungaggini ulteriori, è obbligatorio che nessun eventuale passeggero lasci la barca prima che l’ispezione sia completamente terminata.