logo

Cosa non fare in Repubblica Dominicana

Investire in Repubblica Dominicana

Investire in Repubblica Dominicana, informazioni economiche e servizi legali, fiscali e contabili rivolte alle imprese

Cosa non fare in Repubblica Dominicana

Se è vero che, per tanti aspetti la Repubblica Dominicana è un paradiso, è altrettanto vero che ci sono alcune cose a cui prestare molta attenzione

Mezzi pubblici

Cominciamo con il parlare, tra le cose da non fare in Repubblica Dominicana, dei mezzi pubblici. Il nostro consiglio, che è quello di persone che in Repubblica Dominicana ci vivono e lavorano da molto tempo, è quello di evitare il loro uso per trasferimenti all'interno delle città o per spostarsi tra una provincia e l'altra. I motivi sono sostanzialmente due: i mezzi pubblici non sono efficienti e non sono neanche particolarmente sicuri. La metropolitana, tanto per fare un esempio, che esiste solo a Santo Domingo, spesso non funziona per le periodiche mancanze di energia elettrica. Il nostro consiglio è semmai quello di rivolgervi a qualche tour operator che organizza trasferimenti o (dietro consiglio di persone fidate) scegliere le più affidabili società di trasporto. Ma, secondo noi, anche spendendo qualcosa di più è meglio rivolgersi ad alcune compagnie private che stanno cominciando ad utilizzare autobus moderni per le tratte a lungo raggio. Autobus moderni è fondamentale perché, la maggior parte di quelli pubblici sono spesso decisamente molto vecchi e, per questo poco affidabili.

Incidenti stradali

Uno dei motivi per cui vi sconsigliamo di utilizzare mezzi pubblici è anche per un motivo legato alla sicurezza stradale. Cominciamo con il dire che qui, il codice della strada non è molto rispettato. Quindi tra le cose da non fare in Repubblica Dominicana c'è anche quello di mettersi al volante credendo di trovarsi in un contesto in cui le regole vengono rispettate. Un esempio su tutti: attenzione quando vi trovate ad un incrocio in cui, teoricamente, avreste la precedenza. Fermatevi comunque. E fate la stessa cosa quando il verde del semaforo vi dovrebbe indicare che potete tranquillamente rimettervi in moto. Rallentate sempre perché un semaforo rosso non è detto che vi garantisca che dall'altra parte si fermino.

Questa anarchia è anche la causa di un triste primato della Repubblica Dominicana: essa è infatti al secondo posto, a livello mondiale, per numero di incidenti stradali mortali in rapporto alla sua popolazione. E la cosa riguarda soprattutto, secondo dati ufficiali dell'Autoridad Metropolitana de Transporte, la città di Santo Domingo e il Distrito Nacional. Incidenti concentrati in modo particolare nelle giornate di sabato e domenica, quelle tradizionalmente dedicate al divertimento.

Taxi

Tra le cose da non fare in Repubblica Dominicana, sempre restando nell'ambito dei trasporti, c'è l'argomento taxi. Cosa significa? Che è meglio non prenderli con la stessa disinvoltura con cui li si prende in Italia o in altre città del mondo. In Repubblica Dominicana. Se dovete chiamare un taxi fatelo sempre e solo attraverso la centrale e chiedendo sempre sia il numero sia il colore della vettura che vi stanno mandando. Questo eviterà fastidiosi e, talvolta, spiacevoli contrattempi, perché renderà più chiara l'identificazione e l'eventuale tracciabilità del taxi e di chi lo guida. Anche con tutte queste precauzioni non dimenticate mai un'altra cosa: controllate sempre la tariffa prima di salire a bordo. I dominicani sono un popolo sorridente e amichevole ma, spesso, con gli occidentali hanno un atteggiamento tendente alla furbizia.

Barrios e zone isolate

Questo è un consiglio che potrebbe valere un po' per tutti i luoghi del mondo. Soprattutto se siete soli o, ancora peggio, sole, evitate le zone isolate e i barrios delle città. Non solo la sera. A meno che non vi accompagni qualcuno del luogo o che comunque sappia come muoversi (e anche in quei casi è meglio evitare) il nostro consiglio è quello di non uscire dalle zone più frequentate e in cui è più facile vedere la presenza della polizia turistica. Nelle zone isolate è facile che avvengano scippi o comunque abbordaggi poco piacevoli.

Oggetti preziosi

Questo vale un pò per tutte le zone: tra le cose da non fare anche quella di andare in giro con cose di valore tipo orologi o gioielli o smartphone particolarmente ricercati. Non si tratta di denigrare il popolo dominicano ma solo di ricordarvi che qui, in gran parte, il tenore di vita della popolazione è abbastanza basso e si confronta con occidentali spesso convinti che basti sbattere in faccia il loro benessere per essere rispettati. No. È esattamente il contrario e l'esibizione ostentata di ricchezza può essere vista e vissuta come una provocazione. Quindi mettetevi nei panni di chi, con l'arrivo di molti occidentali, si è visto un po' cambiare il contesto attorno.

Incontri

Fate molta attenzione agli incontri occasionali, di qualunque tipo essi siano. Consiglio rivolto in particolare agli uomini che, affascinati dalla bellezza delle donne dominicane, spesso si trovano poi in situazioni di difficile gestione. È sempre il solito discorso. La simpatia e la facilità di relazionarsi del popolo dominicano spesso nasconde una sorta di inconscia rivalsa. E questo significa che, pur senza alzare dei muri è sempre meglio non fidarsi ciecamente di una persona che si è incontrata in modo occasionale.

Cibo

Come in molti paesi caldi, si trovano venditori di cibo lungo le strade. Se conoscete chi vende, allora nessun problema. Ma se non è così, evitate di comprare per esempio il pesce venduto per strada. Non fatevi ingannare dalla bellezza del pesce che, qui, è davvero abbondante e buono. Ma non compratelo per strada. Rivolgetevi a venditori fidati. Sempre. È una questione di sicurezza igienica.

Discussioni con la polizia

Sempre per quanto riguarda la circolazione stradale e affini, tra le cose da non fare in Repubblica Dominicana c'è quella di mettersi a discutere con la polizia stradale. Mai. Anche se avete ragione. La cosa migliore è pagare la multa ed evitare di entrare in polemiche che possono facilmente degenerare. Pagate e basta anche perché, in rapporto ai nostri canoni, la multa non è che rappresenta un eccessivo esborso economico. Pagate e non discutete per evitare che la polizia trovi qualunque pretesto per trovare comunque qualcosa che non va.

Acquisti e investimenti

Non sono pochi i casi di italiani o stranieri arrivati qui, con una certa disponibilità economica, che hanno perso letteralmente tutto per acquisti o investimenti fatti con leggerezza, senza alcuna conoscenza delle dinamiche locali. Con i soldi non si scherza. Per questo motivo è assolutamente sconsigliato il fai da te. Meglio avere la consulenza di un legale di fiducia che saprà mettervi in guardia da possibili fregature e che, soprattutto, vi saprà guidare in tutta la parte burocratica e legislativa. Sapere cosa fare e conoscere la legge è garanzia di acquisti e investimenti che possono dare davvero soddisfazione. Ma non improvvisate mai.